NEWS

> Torna alle News


09.12.2007

269// Diamo voce ai diritti umani!

di Redazione

 

“Diamo voce ai diritti umani. Rimettiamoli al centro dell’informazione. Cominciamo domani con l’inaugurazione dell’Anno dei diritti umani. Non facciamo celebrazioni, ma guardiamo in faccia la realtà in cui viviamo. Guardiamo alle persone che ancora oggi sono private dei loro fondamentali diritti. Facciamo in modo che sia un lavoro continuo, il lavoro di un anno in cui l’informazione stessa diventa strumento di difesa e promozione dei fondamentali diritti delle persone e dei popoli. La Rai, servizio pubblico, sia d’esempio a tutto il mondo dell’informazione progettando spot, pillole, programmi di approfondimento, spazi quotidiani e efficaci nei palinsesti. Serve l’apertura al mondo e a quanti, tutti i giorni s’impegnano per la pace e i diritti umani. La Rai deve diventare il modello da seguire. Un esempio per tutto il mondo dell’informazione che deve essere chiamato ad assumersi le proprie responsabilità.”

E’ questo l’appello lanciato oggi da Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo 21 e da Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, alla vigilia del 10 dicembre, giornata in cui verrà inaugurato l’anno dei diritti umani promosso dalle Nazioni Unite.

Sarà lanciato dalle baraccopoli di Nairobi, insieme con i più poveri della terra, il nuovo appello per sollecitare un maggiore impegno dell’Italia in difesa dei diritti umani. L’appuntamento è fissato a Kibera, la baraccopoli più grande dell’Africa, domani 10 dicembre, alle ore 13.00 (orario locale).

Per inaugurare l’Anno dei diritti umani, si svolgeranno in Italia oltre centocinquanta incontri, dibattiti e manifestazioni (in allegato). A New York e a Ginevra il Segretario Generale dell’Onu e l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani presenteranno il logo ufficiale delle manifestazioni che caratterizzeranno il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

> Scrivi un Commento
Letto 2726 volte