NEWS

> Torna alle News


08.12.2007

265// RaiNews24, Mineo: "Con la globalizzazione le menzogne durano di meno"

di Alice Capucci

 

“Oggi nel mondo dei media tutti facciamo la stessa cosa nello stesso momento. Questo provoca frustrazione in chi fa informazione mentre il fenomeno della simultaneità appare a volte anche ridicolo”. Corradino Mineo, direttore di Rainews24 e già corrispondente Rai da Parigi e Stati Uniti, parla da Nairobi alla conferenza internazionale sulle risorse e i conflitti in Africa. Un tema, sui tanti affrontati: la globalizzazione dei media: “Nel campo dell’informazione la globalizzazione non è necessariamente solo un fenomeno negativo: grazie ad essa oggi le menzogne hanno durata più breve rispetto al passato. Il tipo di reazione del sistema dell’informazione è cambiato tra la prima e la seconda guerra del Golfo (…). Ciò non significa che le falsità siano state eliminate; nel caso dell’Africa la menzogna è data dall’omissione di informazione e risulta quindi più forte”.
Rimanendo sul tema dei media e dell’ informazione nel sud del mondo, Mineo osserva come “la presenza della politica economica di Cina e India abbia modificato ciò che era il punto chiave per i mezzi di comunicazione (…). Oggi i media europei, e non solo, non parlano d’Africa, anche se le cose stanno cominciando a cambiare: su Al Jazeera, ad esempio, il numero delle notizie riguardanti questo paese è molto più alto rispetto a quanto riportano i media americani”.
Le conclusioni: “Oggi i media hanno il dovere di trattare la grande tematica dei diritti umani e di chiedersi dove sono finiti. Voi africani – ha continuato Corradino Mineo - potete insegnarci molto. Ad esempio è importante discutere di cosa sia lo Stato oggi in questo continente: se lo stato post-coloniale è fallito questo ricade e agita il mondo capitalistico occidentale. Non ci sono soluzioni immediate a questo problema, ma lavorare sull’informazione e impegnarsi nel fare cadere certe barriere può essere molto utile”. Rainews24 ha in cantiere il progetto di creare un collegamento satellitare per poter trasmettere le sue trasmissioni anche in Africa.

> Scrivi un Commento
Letto 2605 volte