NEWS

> Torna alle News


02.02.2007

203// Forum Sociale Mondiale:Appuntamento al 2009. Ma dove?

di Gavin Yates , Ipsnotizie

 

NAIROBI, 27 gennaio 2006 (IPS) - Al comitato organizzatore del Forum sociale spetta ora il difficile compito di decidere in che direzione andrà il FSM, nel senso del suo futuro e della sua prossima sede.


Il comitato organizzatore internazionale del Forum si incontrerà a Nairobi questo week-end per risolvere una serie di questioni incombenti, come la sede del prossimo appuntamento.

Finora, le mete esaminate ufficiosamente sono Barcellona in Spagna, Bahia in Brasile, una località italiana ancora da stabilire, e una città dell’Africa francofona.

Secondo Edward Oyugi, presidente del comitato organizzatore keniota, il FSM 2009 dovrebbe tenersi in Sud America: “Ritengo molto probabile che possa tornare al suo luogo d’origine in Brasile, per poi uscire dall’America Latina l’anno successivo”.

A suo parere, l’evento di quest’anno ha avuto successo, e sono state tratte importanti lezioni, ma bisogna essere molto cauti su un suo ritorno in Africa in tempi brevi.

”L’Africa - ha sostenuto - ha bisogno di uno o due anni per riflettere e fare valutazioni (sul FSM), prima di poter ospitare un altro Forum. Questo sarebbe onesto, e non dico che non vogliamo che si svolga in qualche altro paese africano. Quando un'altra nazione africana vorrà proporsi come sede, potremo beneficiare dalle esperienze avute a Nairobi”.

Il tunisino Taouik Ben Abdallah ha commentato che non sarà tanto importante il prossimo evento del 2009 in sé, quanto piuttosto ciò che dovrà accadere nel frattempo.

”La cosa importante non è il 2009 ma che, tra i due forum, si inneschi un nuovo processo. Dobbiamo costruire a partire dallo spirito delle innovazioni di questo forum. Quest’anno abbiamo avuto quattro giorni, e abbiamo riunito diverse coalizioni e nuove azioni collettive. Spero che nei prossimi anni ci saranno ancora altri miglioramenti”.

Ha poi chiesto più azione nei prossimi due anni, per rispondere rapidamente agli appuntamenti mondiali.

”L’idea di fondo - ha spiegato - è trasformare il forum da un evento a un processo permanente, rendendo più attiva la gente. Ogni giorno ci sono iniziative in tutto il pianeta, e se non siamo proattivi rispetto alla realtà del mondo, ci stiamo perdendo qualcosa. È un’evoluzione. In passato abbiamo esteso il movimento attraverso i diversi forum sociali mondiali. Ora è il momento di avvicinarsi alla realtà”.

Flavio Lotti, della delegazione italiana, non condivide l’opinione dei due colleghi: piuttosto, dice, è importante che il prossimo forum si tenga in Africa.

”Credo che dovremmo tornare in Africa - dovremmo rimanere in Africa. Concordo che il processo è importante, ma ha bisogno di una direzione. L’incontro deve essere parte del processo”.

“L’Africa è il continente più trascurato - ha proseguito Lotti. Qui, il FSM ci ha portato non solo vicino alle popolazioni povere, ma ci ha anche permesso di lavorare insieme a loro. Lo spirito iniziale del forum è nato da una marcia della pace in uno slum, e finirà con una maratona in un altro slum. E l’iniziativa è stata organizzata dagli abitanti degli slum, non dal comitato organizzatore”.

“Sta all’Africa stabilire in quale paese africano dovrà tenersi il prossimo forum. Andrebbe bene una zona francofona, ma anche portoghese. Sarà l’Africa a decidere”. (FINE/2007)





> Scrivi un Commento
Letto 2888 volte