NEWS

> Torna alle News


25.01.2007

171// WWF al FSM: rafforzata la speranza di futuro

di Sara Bragonzi, WWF Italia

 

7.7.07 il prossimo appuntamento mondiale

 

NAIROBI 25 GENNAIO 2007 ORE 19,28 - Si chiude oggi a Nairobi il settimo World Social Forum dopo giorni di intenso scambio tra le varie realtà mondiali e con  qualche speranza in più per il futuro.

“ Il Social Forum a cui per la prima volta ha partecipato anche il WWF Italia, è stato un’occasione unica di confronto con moltissime comunità locali di ogni parte del mondo e per discutere di temi ambientali, primo fra tutti i cambiamenti climatici. In modo chiaro si è visto in questi giorni come si debbano sempre più integrare la tutela dell’ambiente e la lotta alle povertà, temi strettamente connessi. Un ambiente sano dove vivere è stato infatti la richiesta che ci è arrivata da tutte le associazioni e movimenti del sud del mondo” Ha detto Laura Ciacci responsabile Cooperazione WWF Italia, da Nairobi.

Sono 21 le proposte finali di azione che raccolgono i frutti dei lavori dei workshop di questi giorni: acqua, istituzioni nazionali/internazionali e democrazia, pace/guerra, housing, lotte di genere, dignutà/diversità/discriminazioni, diritti  umani, giovani, sovranità alimentare, lavoro, educazione, ambiente ed energia, salute, conoscenza/informazione/comunicazione, debito, migrazioni, commercio, cultura, aziende transnazionali, bambini, economie alternative.

Il prossimo appuntamento mondiale lanciato a Nairobi dalla Azione Globale contro la Povertà e dalla Campagna ONU No Excuse 2015 è per il 7 luglio (7-7-07).

Il WWF Italia ha ricevuto a Nairobi dalla Campagna No Excuse 2015 delle Nazioni Unite, di cui è uno dei principali animatori nazionali,  un riconoscimento per l’impegno e il risultato di mobilitazione dello Stand UP del 15-16 ottobre scorsi.

Nairobi è stata anche l’occasione per coinvolgere la delegazione italiana in un confronto con altre realtà sulla “Carta per il clima, l’equità e la povertà” , già presentata a Roma il 17 gennaio.

E’ questo un documento che sottolinea le evidenti relazioni tra impatti dei cambiamenti climatici e lotta alla povertà e che è stato sottoscritto (primo del suo genere in Italia) da tutte le ONG, dai 3 sindacati, da realtà politiche e di movimento oltre che naturalmente da tutte le associazioni ambientaliste.

I deputati Nuccio Iovene e Giovanni Spinelli si sono impegnati a raccogliere firme di sostegno alla Carta dai parlamentari italiani al ritorno da Nairobi.

Il prossimo appuntamento mondiale sul clima  anche per la società civile è per il 7-8 dicembre in occasione della COP in Indonesia quando gli stati si riuniranno per il summit sul clima .

Da oltre 40 anni, il WWF Internazionale  è presente in Africa con 128 progetti, impiega 518 persone sul campo e negli uffici di programma e ogni anno spende 16.800.000 Euro.

Per le informazioni sui progetti sostenuti dal WWF Italia nel campo della cooperazione internazionale http://www.wwf.it/cooperazione/

 ===============================================
Sara Bragonzi ufficio stampa
WWF Italia ONG ONLUS
via Orseolo 12, 20144 Milano
tel. 0283133233 - fax 0283133202 - 3298315718
s.bragonzi@wwf.it - www.wwf.it

> Scrivi un Commento
Letto 3007 volte