NEWS

> Torna alle News


25.01.2007

166// ll WSF scosso dalla morte di Kapuscinski

di Redazione

 


La notizia della morte dello scrittore e giornalista polacco Ryszard Kapuscinski scuote il World Social Forum di Nairobi.
Kapuscinski era diventato famoso in tutto il mondo per i suoi reportage di guerra da paesi dell'Asia, dell'Africa e dell'Europa, e per i suoi libri sulla caduta di Haile Selassie e Mohammad Reza Phlevi. Aveva 75 anni.

Verrà ricordato oggi al Forum Sociale Mondiale durante la conferenza stampa di presentazione della Marcia Perugia-Assisi.

"Solo l'uomo buono cerca di comprendere gli altri, le loro intenzioni, la loro fede, i loro interessi e le loro tragedie. E di diventare subito, fin dal primo momento, una parte del loro destino". Ryszard Kapuscinski

 

 Ryszard Kapuscinski è nato Pinsk, nella Polonia Orientale, oggi Bielorussia, nel 1932. Dopo gli studi a Varsavia, ha lavorato fino al 1981 come coorispondente estero dell'agenzia polacca PAP.

Dei suoi numerosi libri-reportage, che lo hanno reso celebre in tutto il mondo: IL NEGUS. SPLENDORI E MISERI E DI UN AUTOCRATE (1983), IMPERIUM (1994, UE 1995), LAPIDARIUM. IN VIAGGIO TRA I FRAMMENTI DELLA STORIA (1997), EBANO (1999), SHAH-IN SHAH (2001),LA PRIMA GUERRA DEL FOOTBALL E ALTRE GUERRE DI POVERI (2002, UE 2005), VIAGGIO CON ERODOTO (2005).

 

> Scrivi un Commento
Letto 3160 volte