NEWS

> Torna alle News


23.01.2007

117// Forum Sciale: Sentinelli, no beni comuni a multinazionali

di Agnese Malatesta, inviata Ansa al FSM di Nairobi

 


   (ANSA) - NAIROBI, 22 gen - "Per l'Africa vanno impostati nuovi programmi, paese per paese, basati su un principio: i beni comuni come l'acqua, l'energia e il cibo sono della popolazione non delle multinazionali". Lo ha affermato il viceministro degli Esteri, Patrizia Sentinelli, durante i lavori del Forumn Sociale mondiale sottolineando la necessità di un contributo italiano per l'Africa guidato alla crescita della società civile locale.

"I programmi - ha precisato - devono mirare non a favorire le esportazioni ma il mercato locale. Questo è il mio impegno". Niente assistenza perciò per l'Africa "altrimenti continua ad essere impoverita. La strada principale è contribuire a far crescere la società civile in Africa che ancora non è organizzata. Ci sono però movimenti e nuclei di resistenza: sono questi i nostri interlocutori".
Sentinelli ha tenuto a precisare il ruolo delle donne in questo processo di crescita e ha detto che "l'Africa e nelle mani delle africane. E' sulle loro spalle una diversa economia, quella del non sfruttamento. penso ad esempio alle forme del microcredito".

Sentinelli ha poi annunciato che domani incontrerà i rappresentanti del governo keniota per definire le procedure per la cancellazione del debito e la sua riconversione. Ha quindi detto che una delle condizioni che saranno poste riguarda la casa e in particolare la riconversione delle periferie. "Alla sigla del regolamento - ha osservato - insisteremo perché nel comitato ci siano i rappresentanti della società civile indicati dalla stessa società civile". Altro tema che il rappresentante del governo italiano intende affrontare in Kenya é la proprietà collettiva della terra. (ANSA).  

> Scrivi un Commento
Letto 2933 volte